AD 2012

AD2012 è un lavoro sul tempo, costruito su discrepanze e analogie tra gesti, modelli e discorsi vecchi e nuovi. Una drammaturgia di oggetti e parole con cui delimitare un mondo, per poterlo superare.

AD2012 è un lavoro contro il tempo.

Rispettiamo ogni versione dei fatti basata su un prima, un adesso e un dopo, ma non è ciò che ci interessa. Quel che cerchiamo è una presa di coscienza. In tutto ciò che abbiamo, nelle parole e nei luoghi che viviamo, ci rispecchiamo. Possiamo dire chi siamo? Ogni definizione vale per un momento. Il nostro è questo.

AD2012 è un ritratto umano, forse quello di una generazione, più sicuramente quello di un genere di persone: Romantici, si potrebbe dire. Innamorati dell’altrove e dell’altrimenti, che non sanno stare al passo coi tempi. Il tempo è passato, ci dicono, ma non è vero: il tempo rimane, siamo noi che ce ne andiamo.

AD2012 è la continuazione di un percorso di ricerca avviato nel 2011 col Progetto nil admirari, Menzione Speciale della Giuria al Premio Scenario. Nil admirari vuol dire: non stupirsi di niente. Non meravigliarsi. Tutto è già stato. È un progetto che raccoglie le storie e gli oggetti, le scorie e i concetti, con cui giorno per giorno inventiamo il passato, abbandoniamo il presente, prepariamo il futuro, e alla fine giriamo intorno al niente.

uno spettacolo di inQuanto teatro
con Floor Robert, Giacomo Bogani, Andrea Falcone
con la partecipazione di Francesco Michele Laterza
testi Andrea Falcone
progetto musicale Giacomo Bogani
disegno luci Giulia Broggi
scene e costumi inQuanto teatro
consulenza stilistica Maria Sole Vannetti
foto Susanna Stigler

durata 60 minuti

PRODUZIONE 2012 inQuanto teatro
Coproduzione Operaestate Festival Veneto
con il sostegno di Kinkaleri
in collaborazione con La Piccionaia – I Carrara

Circuitazione
Zona K, Milano
Teatro Barattoni, Ostellato (FE)
CSC Garage Nardini, Bassano del Grappa
debutto | Castello Pasquini, Castiglioncello
anteprima | Teatro Astra, Vicenza
primo studio | Spazio K, Prato
primo studio | Teatro C, Livorno