Abba-Bosch

Abba-Bosch, uno spettacolo di fantascienza

Abba-Bosch è uno spettacolo di fantascienza; un modo per parlare di quello che non conosciamo, nel tentativo di fare un discorso infinito, inarrestabile, indeterminato. Il nostro punto di partenza è il futuro. Che è nero. Vuoto e scarsamente illuminato. È così che ce lo immaginiamo. Difficile, vero? Non proprio. Il nulla, se non altro, non ha nulla di sbagliato. Nel niente, il viaggiatore del tempo non troverà alcun ostacolo e potrà andare e venire dalla realtà a suo piacimento.

Abba-Bosch è uno schietto susseguirsi di ipotesi sul mondo che ci attende, raccolte e rilanciate al pubblico da un singolare esploratore che, facendo pochi passi avanti e indietro sulla scena, dirà di aver viaggiato nel tempo. Il testo propone con ironia sottile un ritratto di quel che oggi siamo, a partire dalle ambizioni, i sogni e le paure che condividiamo su questo mostro assurdo che è il futuro.

Abba-Bosch propone un viaggio nel tempo. Lo spettatore è chiamato a una prova d’immaginazione, di fronte a un allestimento semplice, dove il rigore compositivo e la cura del dettaglio sono di sostegno all’inventiva verbale del testo e alle possibilità interpretative dell’attore. A completare il quadro, i singolari costumi e l’originale opera video, oggetti di una ricerca sui linguaggi artistici che la compagnia porta avanti da alcuni anni. In una cornice concettuale e fisica così definita si attua il confronto dell’attore col testo, interrotto e amplificato dall’incontro con altre apparizioni, dubbi e contraddizioni che forse non sono tipiche della fantascienza, ma sono tipiche della vita.

Spettacolo Vincitore del Bando OFF X 3 – Trento

uno spettacolo di inQuanto teatro
con Giacomo Bogani, Andrea Falcone, Floor Robert
drammaturgia Andrea Falcone
scenografia Giacomo Bogani, Giulia Broggi
disegno luci Giulia Broggi
cura del movimento Floor Robert

Video editing Giulia Broggi
interpretazione Floor Robert
soundtrack Manuele Atzeni
disegni Giacomo Cardelli
trucco Marilù Sasso
costume Maria Sole Vannetti
assistenza tecnica Loris Giancola, Jacopo Mariani

PRODUZIONE 2013 inQuanto teatro
Coproduzione Spazio OFF, Trento
col sostegno di Kinkaleri e Anagoor

durata 45 minuti

Circuitazione
Teatro Litta, Milano
Teatro Studio, Scandicci
debutto | Inequilibrio festival, Castiglioncello
Teatro Ringhiera, Milano
Spazio K, Prato
Spazio OFF, Trento